Piatti della tradizione ed eccellenze produttive del territorio laziale sono i capisaldi dell’Hosteria Grappolo D’Oro, un punto di riferimento nel centro di Roma

È un indirizzo da non perdere l’Hosteria Grappolo D’Oro, locale nel cuore della Capitale dove degustare i piatti della tradizione romana e laziale. Questa osteria situata tra i vicoletti adiacenti a storici punti d’interesse, come Piazza Navona o Campo de’ Fiori, è gestita da Edoardo Micozzi, Antonello Magliari, Andrea Liguori, Simone Angelucci e Luca Tenderini,  cinque soci che condividono la grande passione per la cucina romana e il buon vino.

Un’osteria schietta e rinnovata che accoglie gli ospiti con il sorriso – e nel rispetto delle norme anticovid-  all’interno delle sale dai caldi arredi in legno e le originali decorazioni, come alcuni quadri raffiguranti caratteristici scorci di Roma. Nelle belle giornate si può fare una sosta nel dehors che affaccia su Piazza della Cancelleria dinanzi il rinascimentale palazzo sede dei Tribunali della Santa Sede, e degustare la Carbonara, uno dei piatti più apprezzati e conosciuti dell’Hosteria Grappolo D’Oro.

 

 

 

Spaghettone acqua e farina con arzilla e broccolo romanesco

 

LE PROPOSTE IN MENU

La cucina è basata su prodotti stagionali e locali, piccoli produttori del territorio e Presidi Slow Food compongono la proposta gastronomica tra tradizione e il gusto. I nuovi piatti messi appunto dallo chef Antonello Magliari sono un continuo equilibrio tra ricette e cotture tradizionali con qualche rilettura in chiave moderna per avvicinarsi alle nuove generazioni in punta di forchetta.

Le proposte si dividono tra il Menù alla carta che dà spazio alla scelta personale del singolo commensale e il Percorso Romano,una dichiarazione d’amore alla storia gastronomica della Città Eterna con grandi e intramontabili classici.

Esplorando il menù alla carta spiccano tra gli antipasti il Baccalà mantecato con insalatina di carciofi freschi, il Millefoglie di burrata e alici e le Polpette di bollito con salsa verde. La pasta fresca è fatta in casa come i Ravioli ai carciofi alla gricia e la Lasagna broccoletti e salsiccia mentre per i primi della tradizione romana qui si usano i formati secchi del Pastificio Artigianale abruzzese Cavalier Cocco e, per la Carbonara, la scelta cade rigorosamente sullo spaghetto. Tra i primi di pesce non poteva mancare la razza, l’arzilla in romanesco, abbinata al broccolo: due ingredienti poveri che vengono esaltati nello Spaghettone acqua e farina con arzilla e broccolo romanesco.

I secondi confermano lo spirito tradizionale e godereccio dal Baccalà all’Agnello alla romana, dalle Polpette al sugo al Petto di vitello alla Fornara con qualche piccola divagazione come la Spigola in crosta di carciofi. Il tutto da accompagnare ai contorni di stagione come ad esempio la Misticanza selvatica ripassata, Presidio Slow food ‘’Lago di Giulianello’’ di Cori, la   Scarola brasata al vino, olive e capperi e la Verza rossa stufata. I dessert sono tra i più golosi e conosciuti della tavola italiana:  Tiramisù, Zabaione al Marsala Vecchio Florio con frutta secca caramellata e Crostata di grano saraceno con marmellata di lamponi.

La tradizione capitolina svetta nel menù degustazione “Percorso romano” che si apre con un Tris di antipasti tradizionali quali Panzanella, Polpette di bollito in salsa verde e Baccalà mantecato. Si prosegue poi con un primo piatto a scelta tra tre grandi classici romani: Spaghetti alla Carbonara, Rigatoni alla amatriciana e Tonnarelli cacio e Pepe. Per il secondo piatto si può optare tra il Baccalà alla romana, l’Agnello alla romana e la Guancia brasata al cesanese con contorno di stagione. E per finire il dolce del giorno fatto in casa ( prezzo 32,00 euro a persona). Un’ode alla romanità da concedersi a pranzo durante la settimana e il weekend.

Nelle sale dell’Hosteria Grappolo D’Oro in bella mostra parte della selezionata cantina che dà  grande spazio all’enologia regionale con una particolare predilezione per il Lazio. La carta dei vini si sofferma su bollicine italiane e francesi e concede la possibilità di ordinare delle mezze bottiglie per poi sfociare in etichette che viaggiano da Nord a Sud, abbracciando anche un po’ del mondo “non convenzionale”.

ORARIO

Aperto tutti i giorni dalle 11.30 alle 16.00

Contatti

Hosteria Grappolo D’Oro

Piazza della Cancelleria, 80 – 00186 Roma

Tel: 06 6897080
email: info@hosteriagrappolodoro.it

www.hosteriagrappolodoro.it

Facebook: HosteriaGrappoloDoro

Instagram: hosteriagrappolodoro